RIGENERAZIONE URBANA PER L’AREA DI TORRE GALEA

L’amministrazione comunale di Marina di Gioiosa Jonica, in collaborazione con l’associazione YOUrbanMOb, in risposta al bando ministeriale “Predisposizione del piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate”, presenta il progetto preliminare “Rigenerazione urbana ed inclusione sociale per l’area di Torre Galea” nel comune di Marina di Gioiosa Jonica (RC).
Introduzione
Il progetto ha come specifico obiettivo la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate migliorando la qualità del decoro, del tessuto sociale ed ambientale e di intraprendere principalmente qualificate e consolidate azioni di salvaguardia del patrimonio archeologico e storico-artistico esistente sul territorio Comunale. Per perseguire tali fini ci si propone di attivare servizi ed interventi di ristrutturazione urbanistica con lo sviluppo di servizi sociali ed educativi che siano in grado di promuovere attività didattiche e sportive e di realizzare, attraverso il recupero e riqualificazione di tali beni, anche uno strumento di sviluppo economico del comprensorio. Per il perseguimento di tale obiettivo, l’amministrazione Comunale di Marina di Gioiosa Jonica, ha individuato la “Torre Galea” e la piazzetta e campo sportivo annesso, quale area in cui recupero e rigenerazione possa portare alla riduzione dei fenomeni della marginalizzazione e del degrado sociale.
Tra gli obiettivi progettuali vi è una forte ricerca verso una sostenibilità economica che mira a coinvolgere i cittadini nella manutenzione e gestione di alcuni interventi progettuali previsti, il miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale con sviluppo di servizi sociali ed educativi che promuovono attività didattiche, culturali e sportive. Attraverso il coinvolgimento dei cittadini molti degli interventi permetteranno di essere realizzati con tempestiva esecutività.

Cenni storici

Torre Galea sorge a circa due chilometri dalla costa jonica reggina, lungo la sponda sinistra della fiumara Torbido. La sua origine e tipologia hanno formato oggetto, in passato, di aperte discussioni tra studiosi, con particolare riferimento alle sue funzioni ritenute, in un primo tempo, di avvistamento e difesa di un sistema di torri collegate fra loro.
Ulteriori approfondimenti e contributi storici più recenti hanno consentito di meglio conoscere i trascorsi del complesso; infatti l’origine della “Torre Galea” viene oggi inquadrata nel contesto di Torri facenti capo a masserie o suffeudi, che venivano edificate come residenza fortificata di campagna del catasto titolare del feudo. Infatti, tali residenze erano molte diffuse nell’età tardo medievale, tant’è che solo nella vallata del Torbido si ha notizia storica della presenza di otto costruzioni di analoga tipologia.

Torre Galea, in relazione alle sue caratteristiche costruttive, può qualificarsi come un complesso edilizio fortificato, costituito da un trittico di altissime torri con base a scarpata, di cui due a pianta circolare, e quindi cilindriche, rastremate in alto, ed una a pianta quadrata, munita di ponte levatoio.
I locali interni sono a pianta quadrata e collegati tra loro da una scala elicoidale; sugli stessi si affacciano altri piccoli vani di forma circolare, alcuni realizzati a livello di piano, ed altri più rialzati; questi ultimi venivano, molto probabilmente, adibiti a servizi o luogo di riposo, sicuramente per brevi soggiorni, tenuto conto delle modeste dimensioni degli stessi.
La Torre, realizzata in muratura massiccia di pietrame e malta, poggia su una base solida, destinata a sopportare i primi urti, ed unitamente alla presenza di un ponte levatoio e si feritoie nei muri perimetrali, evidenzia il carattere di residenza fortificata. La parte superiore, altrettanto robusta, presenta ornamenti stilistici che corrono intorno e che delimitano i piani della costruzione. Qualificano la torre come residenza nobiliare, gli elementi decorativi esistenti, quali i rostri a corona sulla parete superiore e la listatura della muratura con mattoni in cotto. Nel corso del tempo la Torre ha subito diversi interventi di rifacimento di quelle parti, che si erano degradate, come può facilmente desumersi dalla diversità di materiali impiegati.

Descrizione degli interventi
Tra gli obiettivi progettuali vi è stato l’esigenza di creare interventi condivisi con i cittadini e che vadano ad ottimizzare le risorse attraverso interventi facilmente attuabili con essi ammortizzando i costi.

Pertanto, dopo un primo accurato sopralluogo, finalizzate alla verifica dello stato di fatto dell’area, si è pervenuti alla decisione di prevedere un progetto di rigenerazione urbana con azioni di recupero, riuso e riciclo “dal basso”.

E’ stato avviato con la cittadinanza un primo incontro partecipato che ha indagato sulle reali esigenze e bisogni che la popolazione ha dell’area.

Gli interventi previsti nella Torre Galea saranno:
 Nessun tipo di intervento strutturale interno ed esterno;
 Progettazione del design d’interno con l’inserimento di arredi ed apparecchi illuminanti in funzione delle nuove attività previste (mostre, sala conferenze);
 Opere di tinteggiatura;
 L’inserimento di nuovi infissi;
 Progettazione di impianti tra i quali quello elettrico;

Il progetto nella sua complessità tende a restituire la bellezza originaria dell’area per permettere una maggiore fruizione della collettività con l’obiettivo primario di svolgere attività culturali ed espositive dentro la torre, culturali ed educative nell’area della piazzetta e ludiche nell’area del campetto sportivo.
Le aree della piazzetta e del campetto sportivo saranno dotate di:
 Impianto di videosorveglianza volto ad accrescere la tutela e salvaguardia degli interventi realizzati;
 Opere di pavimentazione e ripristino di quella esistente;
 Depavimentazione di alcune aree per accrescere la permeabilità del suolo;
 Servizi igienici ed impianto idrico necessari per accogliere l’utenza;
 Potenziamento dell’illuminazione e ripristino impianti deturpati;
 Inserimento di nuovi arredi urbani con materiali sostenibili;
 Ripristino arredi presenti lesionati;
 Sistemazione delle aree verdi con creazione di orti urbani e nuova piantumazione;
 Inserimento di un totem descrittivo sulla storia della costruzione di Torre Galea;
 Superamento delle barriere architettoniche.

Elaborati del progetto preliminare