UnipolSai e Italia Nostra insieme per far rivivere i Bagni di Petriolo

35876903_1795109513903072_6212585947880488960_nNel corso di una conferenza stampa, svoltasi a Firenze venerdi 22 giugno 2018 presso Palazzo Bastogi, è stato presentato il grandioso progetto di restauro e rigenerazione dei Bagni di Petriolo,  a cui è seguita la visita dell’area termale a cavallo tra le province di Siena e Grosseto con la spiegazione del progetto di valorizzazione e restauro della fortezza medievale.

Erano presenti: Eugenio Giani, Presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Monica Barni, Vice Presidente Regione Toscana; Stefano Bertocci, Università di Firenze; Pierluigi Stefanini, Presidente Gruppo Unipol; Oreste Rutigliano, Presidente Italia Nostra; Anna Di Bene, Soprintendente di Siena; Massimo Biagioni, Presidente del Consiglio Regionale Unipol Toscana; Paolo Bambagioni, Consigliere Regionale, Adriano Paolella, Consulente scientifico Italia Nostra.

Il progetto, nel dettaglio, prevede il restauro delle tre torri, la porta, la cinta muraria del Quattrocento, la locanda, le vasche termali, la chiesetta e l’area boschiva circostante. Gli interventi dureranno complessivamente tre anni, il primo lotto (locanda, torre nord, mura est e parte mura nord) sarà pronto in 14 mesi.

Dal 2015 Italia Nostra, desiderosa di riportare l’area agli antichi fasti, ha avviato attività di analisi, studio, sensibilizzazione e proposizione sostenute da UnipolSai e, nel 2016, la compagnia ha commissionato il progetto di restauro e di valorizzazione dei Bagni. Nel 2017 sono state ottenute le autorizzazioni della Soprintendenza e Paesaggistica (comunale) e nel 2018 il parere favorevole ambientale (Valutazione incidenza ambientale da parte della Regione).

Il consigliere scientifico di Italia Nostra e coordinatore del progetto Adriano Paolella ha guidato la visita dei Bagni di Petriolo, area immersa nel bosco, illustrando i punti salienti del progetto di recupero e l’importanza del rapporto con l’ambiente e del termalismo, che fanno parte della storia, cultura e identità toscana. Il restauro annunciato sarà un cantiere aperto con annesso scavo archeologico e si partirà dal consolidamento murario per un recupero che non sia solo delle pietre, ma dell’anima dei luoghi.

IL VIDEO

http://www.rainews.it/dl/rainews/TGR/media/tos-progetto-terme-di-petriolo-tre-anni-550be5c9-de87-492b-b73d-6cce7177d92a.html

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.